Genova Anno VII - n°41 - 14.04.2010 Pagine Nazionali

del 09/07/2010

Dimezzato il prezzo del Levitra, la pillola arancione dell’amore


Da domani il prezzo di una delle “pastiglie dell’amore , cioè il Levitra, la pastiglia arancione, in concorrenza con quella blu (viagra) e gialla (cialis), sarà ridotto del 50% . E’ la prima volta che succede: riduzione del prezzo prima della scadenza del brevetto del farmaco. MA non si tratta solo di concorrenza per acquisire ampliare il mercato. I motivi sembrano Diversi e Differenti. Principalmente ridurre il fenomeno della contraffazione.

 

E si perché, come aveva già dimostrato anche un sondaggio di clicmedicina, la maggior parte degli utenti ricorre all’acquisto dei farmaci dell’amore on line soprattutto per il prezzo troppo elevato. E la Bayer, aziende produttrice del Levitra, in tutta Europa, e quindi Italia compresa, ha deciso di dimezzare il prezzo del farmaco. In particolare è stata decisa una riduzione significativa del 50% per le confezioni da 10 e 5 mg. Il prezzo del 20 mg invece rimarrà invariato.
”I nuovi prezzi, fanno sapere dall’ufficio comunicazione dall’azieinda Bayer Italia, entreranno in vigore dal 2 Luglio 2010 e quindi da domani. E’ una decisione storica: è la prima volta che avviene una riduzione di prezzo così significativa nel mercato dei farmaci non generici”.

Ecco la tabella dei prezzi nuovi confrontati con quelli attuali:
 

Levitra Prezzo vecchio € Prezzo nuovo €
     
20mgx4cpr 52,40 52,40
10mgx2cpr 25,00 13,10
10mgx4cpr 47,30 26,20
10mgx8cpr 88,60 52,40
5mgx4cpr 40,30 13,10


”E’ una decisione, continua il comunicato Bayer, che incontra un’esigenza dei pazienti già molto esplicita sul mercato: circa il 40% di chi acquista Levitra 20 mg è uno “splitter” cioè divide (split) la compressa per ottenere 2 dosi da 10 mg (30% degli acquirenti) o addirittura 4 dosi da 5 mg (10%). I nuovi prezzi al pubblico di Levitra, proporzionali al dosaggio, offrono una soluzione vantaggiosa per lo splitter (evitando i rischi associati di dosaggio scorretto: lo split non è mai preciso e la superficie di frattura della compressa può comprometterne la conservazione a causa di fenomeni ossidativi, con il rischio di alterazione dell'efficacia).”
In aggiunta va considerato che una terapia meno cara permette l’accesso anche a nuove fasce di pazienti con minore disponibilità economica, migliora la compliance del paziente, sposta clienti dal mercato nero di internet con i rischi correlati, facilita la terapia cronica.

 


Aldo Franco De Rose*
*Specialista Urologo e Andrologo
Clinica Urologica Genova

 

Fonte foto: http://www.physiciansofficeresource.com

 

 

 






 
 
 
 

  



Queste pagine sfruttano standard di programmazione avanzata , sebbene i contenuti sono visibili con tutti i browser, una grafica più piacevole è ottenibile con un browser attuale. Se leggete questo messaggio, avete salvato la pagina sul Vs. disco, oppure siete in Internet con un browser non attuale. Se lo desiderate potete scaricare gratuitamente un browser standard attuale adatto alla Vs. piattaforma dal sito http://webstandards.org/act/campaign/buc/

Stampa ottimizzata con standard avanzati